24 settembre 1999: 20 anni di Verdena

Written by on 24 Settembre 2019

“E’ buio ormai/ non mi frega se piangi o no

Io come te/ confusione

ora lo so/ non mi sento più bene da un po’

Quello che fai non mi basta mai”

Era il 24 settembre 1999 e così si presentavano i Verdena al pubblico italiano, con Ovunque, prima traccia del loro omonimo album di esordio. L’Italia era davvero pronta a questo sound, a questi testi, a questa innovazione? Difficile rispondere anche a posteriori, visto che alla luce della pubblicazione del Remastered del loro primo album, i Verdena sembrano ancora essere decisamente all’avanguardia rispetto al panorama musicale italiano attuale, nonostante siano passati esattamente 20 anni. E la loro avanguardia stava e sta soprattutto nel non adattarsi a nessun canone imposto dalle tendenze del momento. Verdena (20th Anniversary Remastered Edition) è stato pubblicato venerdì scorso, 20 settembre, su tutte le piattaforme digitali e fisicamente come doppio CD e triplo vinile.

Sembra ieri che i Verdena, dalla provincia bergamasca, sono arrivati al successo con un album di esordio prodotto magistralmente da Giorgio Canali e che ha venduto più di 40mila copie,  consacrandoli come capostipiti di una nuova era musicale… e invece sono passati ben 20 anni. L’album è diventato iconico, così come iconica è la sua copertina (che ritrae un giocattolo trovato come sorpresa in un ovetto kinder), trasformandosi in un manifesto della band stessa ma anche di generazioni e generazioni che hanno fatto proprio il messaggio di malessere e malinconia trasmesso dal sound e dai testi del trio bergamasco.


[There are no radio stations in the database]