Slydini Magic Festival: a Foggia una notte “magica” con Alexis Arts

Scritto da il 27 Agosto 2018

Grande attesa a Foggia per la prima edizione dello “Slydini magic festival”  in programma martedì 28 agosto che, a partire dalle 18.30, trasformerà Corso Vittorio Emanuele in un viale d’incanto e meraviglia per celebrare l’arte dell’illusionismo, che nel capoluogo dauno vanta protagonisti di fama internazionale.

L’evento, infatti, anticipa il Premio Slydini, manifestazione che si terrà il prossimo autunno per ricordare il leggendario Tony Slydini, il grande illusionista noto in tutto il mondo che, pur essendo vissuto in America, era nato proprio a Foggia nel 1901. Ideatore della manifestazione un altro “mago” foggiano di fama mondiale, Alexis Arts – al secolo Danilo Audiello – brillante illusionista che è il coordinatore dell’evento organizzato dell’Accademia della Magia e della Scienza di Cambridge, città dove risiede Alexis Arts, che inizia con lo Street Magic Festival  un percorso allestito con  corners d’intrattenimento magico.

Il giovane illusionista proporrà nel cuore della città l’evento clou della serata, alle ore 21.30, lo spettacolo “The world without Italians”, un Galà show che Alexis/Danilo porta in giro per il mondo e che a Foggia sarà presentato per la prima volta in italiano. Si tratta, in sintesi, di uno spettacolo di grande impatto fascinatorio che narra in “chiave magica” le scoperte, invenzioni e creazioni artistiche che hanno fatto dell’Italia la culla della civiltà e l’hanno resa grande nel mondo.

 

Oltre ad essere detentore di ben 7 Guinness World Records, escapologo più veloce del mondo ed economista impegnato in progetti d’innovazione presso la prestigiosa Cambridge University, l’illusionista foggiano è conosciuto per spettacoli che uniscono magia, teatro e danza, e sono stati presentati  nei palchi più prestigiosi del mondo.   Proprio domenica 26 agosto, ad esempio, è stato trasmesso   in prima serata dalla più popolare tv tedesca – RTL German national –  “The world’s greatest magicians”, uno dei suoi spettacoli più celebri, registrato nell’Arena di Stuttgart.

Nonostante i numerosi impegni dei  tour mondiali, l’illusionista pugliese ha deciso di riservare alla sua città d’origine un progetto speciale, inserito nella rassegna di appuntamenti organizzati dall’amministrazione comunale, con l’obiettivo di far conoscere proprio ai suoi concittadini la magia 4.0 e  il grande Slydini  (famoso in tutto il mondo al pari di Houdini, per aver creato il ponte tra magia e psicologia)  sensibilizzando anche  su un concetto fondamentale, non solo per chi pratica l’illusionismo, ma anche per coloro che credono nella forza della Magia:  come superare i propri limiti per realizzare  idee e sogni impossibili.

Infatti,  questo festival è un’iniziativa finalizzata a lanciare la prima edizione del Premio Slydini, che ogni anno assegnerà un riconoscimento alle personalità della Capitanata che hanno realizzato nella loro vita obiettivi apparentemente impossibili, proprio come la prima dei premiatI: la celebre montatrice e regista foggiana, Gabriella Cristiani, premio Oscar nel 1987 per il montaggio del film “L’ultimo imperatore” di Bertolucci.

 

 

 

 


Traccia corrente

Titolo

Artista