Premio “I fiori blu”: arriva il gran finale. Tra i vincitori Massimo Recalcati

Scritto da il 3 Settembre 2020

Dopo una lunga attesa, dettata dai tempi eccezionali che stiamo vivendo, finalmente Foggia si prepara a ospitare la serata finale della prima edizione del Premio Letterario Nazionale “I fiori blu”, ideato dall’omonima associazione di promozione sociale, in partenariato con l’Università di Foggia e la Biblioteca La Magna Capitana.

La cerimonia di premiazione, infatti, si terrà venerdì 11 settembre a Foggia nella Villa Comunale “Karol Wojtyla” con inizio alle ore 20.45 e si potrà partecipare alla serata solo su prenotazione.  Allo scrittore Massimo Recalcati, autore del libro “Mantieni il Bacio” (Feltrinelli), sarà assegnato il premio della Giuria Tecnica, presieduta da Paolo Mieli e composta da Ritanna Armeni, Pierluigi Battista, Marco Ferrante, Sandra Petrignani, Lidia Ravera e Silvia Truzzi.

 Massimo Recalcati, scrittore e psicoanalista tra i più noti in Italia, dirige l’IRPA (Istituto di ricerca di psicoanalisi applicata) e nel 2003 ha fondato Jonas Onlus (Centro di clinica psicoanalitica per i nuovi sintomi). Collabora con il quotidiano «la Repubblica» e insegna all’Università di Pavia, di Verona e allo IULM di Milano. È autore di numerosi libri, tradotti in diverse lingue.

Per l’occasione Massimo Recalcati terrà una lectio intitolata “Un nuovo amore”.

Il Premio Speciale della Giuria Popolare, invece, sarà assegnato a Nicolò Govoni con il libro “Se fosse tuo figlio” (Rizzoli) e Franco Lorenzoni con “I bambini ci guardano” (Sellerio).

Nicolò Govoni, cremonese, a venticinque anni ha fondato Still I Rise, un’organizzazione umanitaria internazionale che crea scuole per bambini profughi nel mondo. Sull’isola greca di Samos ha istituito “Mazì”, la prima scuola per minori rifugiati del campo. Attualmente vive e lavora in Kenya, dove sta aprendo la prima Scuola Internazionale per profughi del mondo. È candidato al Premio Nobel per la Pace 2020.

Franco Lorenzoni, maestro elementare, insegna a Giove, in Umbria. Nel 1980 ha fondato ad Amelia la Casa-laboratorio di Cenci, un centro di sperimentazione educativa per chi sogna ancora una pedagogia fatta di pratica quotidiana e per chi considera centrale il dialogo con le bambine e i bambini. Lorenzoni cerca di fare con i suoi allievi un percorso formativo, puntellato di domande e risposte, di esperimenti e verifiche sul campo.

La serata, che sarà trasmessa in diretta su Teleblu, conclude un lungo percorso vissuto sia in presenza, con tre incontri che si sono svolti a febbraio scorso, sia on line durante il lockdown grazie a una serie di interviste condotte dalla giornalista Alessandra Benvenuto, direttrice artistica della manifestazione, mirate ad approfondire i titoli degli scrittori finalisti e disponibili sui canali social del Premio.

Alla serata finale parteciperanno anche il magnifico rettore dell’Università di Foggia, Pierpaolo Limone; la direttrice della Biblioteca La Magna Capitana, Gabriella Berardi; il presidente del Teatro Pubblico Pugliese, Giuseppe D’Urso; l’assessore alla cultura del Comune di Foggia, Anna Paola Giuliani.

Alla cerimonia, condotta dai giornalisti Alessandra Benvenuto e Enrico Ciccarelli, parteciperanno inoltre Marco Ferrante per la Giuria Tecnica e come ospite d’onore Pier Luigi Petrillo, unico rappresentante italiano nel Comitato Unesco a valutare le candidature a Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità.

Il Premio “I fiori blu”, ha messo insieme scrittori, docenti, divulgatori e saggisti di fama per dialogare sul presente, sui libri, sul valore delle parole e sugli auspici per il futuro. I tre vincitori si sono imposti su una sestina che comprendeva anche Gianrico Carofiglio con “La misura del tempo” (Einaudi), Viola Di Grado con “Fuoco al cielo” (La Nave di Teseo), Andrea Marcolongo con “Alla fonte delle parole” (Mondadori).

Il Premio “I fiori blu” vanta gli auspici del CEPELL – Centro per il libro e la lettura, è sostenuto da Regione Puglia e Teatro Pubblico Pugliese, e patrocinato da Provincia di Foggia, Comune di Foggia – assessorato alla Cultura.

Regole per partecipare alla serata:

nel rispetto delle regole di distanziamento vigenti, il pubblico potrà partecipare prenotandosi sulla piattaforma web del Comune di Foggia al link https://www.eventbrite.it/o/comune-di-foggia-assessorato-alla-cultura-30328803846

Si potrà accedere nella Villa Comunale dalle ore 20.15. L’evento avrà inizio alle 20.45. Si richiede la massima puntualità.

 

Sponsor del Premio: Sanità+, Mandarin Capital Partners, Gami impianti Srl e l’azienda Paolo Petrilli. Mediapartners: Bonculture, Teleblu, RadioNova.

 

Informazioni sul sito: www.premioifioriblu.com

 

 

 


[non ci sono stazioni radio in archivio]