Per Natale FoxLife ci regalerà un canale dedicato a Grey’s Anatomy

Scritto da il 28 Novembre 2017

Tutto è iniziato 14 anni fa con due ragazzi in un bar, in fuga dalla loro vita, o forse in cerca di una svolta. Lui, Derek Shepherd, neurochirurgo di fama mondiale, bello, affascinante (molto!), e con il cuore spezzato; lei, Meredith Grey, specializzanda al primo anno, figlia d’arte, complicata, da alcuni definita cupa, ma anche fedele amica e risolutrice di problemi. Un incontro casuale, una notte di sesso senza impegno, prima di scoprire di essere colleghi, di innamorarsi perdutamente l’uno dell’altro e di dover fronteggiare un’ex moglie arrivata dal passato. “Prendi me, scegli me, ama me!“, questa è, forse, la frase simbolo della loro storia d’amore, della voglia e della necessità di essere una cosa sola. E ancora il matrimonio suggellato da un post-it, una bambina adottata/rapita, sorellastre che escono da ogni dove.

 

Ma, anche se Meredith e Derek sono uno dei principali motivi che ci hanno tenuti incollati allo schermo, intorno a loro si sono susseguiti tantissimi personaggi, con le loro storie che si intrecciano continuamente. Quattordici stagioni che raccontano cosa accade all’interno del Seattle Grace Hospital (poi diventato Grey Sloan Memorial Hospital) tra un ascensore, luogo di principali liti, chiarimenti e proposte di matrimonio da sogno, e una sala operatoria. La genialità di Grey’s Anatomy, e della sua creatrice Shonda Rhimes, sta nella semplicità dei temi trattati (l’amicizia, l’amore, il lavoro, il dolore e molto altro) coniugata con la realtà della storia. Tutti abbiamo litigato con la nostra “persona” per poi diventare più unite di prima, abbiamo sofferto per amore, ma abbiamo anche gioito per i traguardi raggiunti con tanta fatica, da noi stessi e dalle persone care. E’ facile immedesimarsi in uno dei personaggi della serie, soprattutto per la loro diversità: c’è Cristina Yang, cinica, concentrata sulla carriera, ma anche ottima amica; Alex Karev, il classico bad boy con il cuore tenero; George O’Malley, che ti accoglie nel suo letto durante la notte solo per parlare un appuntamento andato male; Izzie Stevens, e la sua continua lotta contro il pregiudizio della bellezza; Miranda Bailey, rigida e comprensiva al tempo stesso. E poi ce ne sono tantissimi altri che, in momenti diversi, si sono ritagliati un posto nel cuore degli spettatori.

Arrivati alla 14esima stagione, i personaggi iniziali rimasti sono ben pochi, ma la dipendenza da Grey’s Anatomy continua, a tal punto che per Natale FoxLife ha deciso di creare un canale interamente dedicato al medical drama più seguito al mondo. Dal 24 dicembre al 16 gennaio, infatti, saranno trasmesse le prime 11 stagioni della serie in modalità “maratona compulsiva”, per ripercorrere tutti i momenti salienti di questo capolavoro iniziato 14 anni fa. E allora non c’è molto altro da dire, pronti per il conto alla rovescia!


Traccia corrente

Titolo

Artista