ASCOLTA

RADIONOVA97

Traccia corrente

Titolo

Artista


L’IDEA理想 di Taemin: Il ritorno del principe del k-pop.

Scritto da il 12 Novembre 2020

Se volessimo descrivere Taemin, membro degli SHINee e solista dal 2014, potremmo tranquillamente utilizzare anche solo due termini: “soavemente spettacolare”. E questo nuovo album, la seconda e ultima parte della serie Never Gonna Dance Again, ne dà la piena conferma. Act 2, il sottotitolo della nuova produzione, dimostra quanto l’ecletticità di questo talento pervada ogni sua capacità artistica. Taemin è in continuo rinnovo, dal suo titolo di debutto, “Danger”, rilasciato nel 2014 per arrivare a “Move”, del 2017 e infine con “IDEA”, la nuova title del membro più giovane degli SHINee. 

La nuova canzone, rilasciata il 9 novembre, si rivela la conferma alle aspettative di tutti i suoi fan. Basata sulla ricerca di una nuova identità lontano dal “sé precedente” ispirato alle idee di Platone, assorbe in sé così un concept ispirato alla filosofia greca, in maniera completamente moderna: la canzone infatti rispecchia in pieno lo stile del k-pop attuale, ma con il segno di riconoscimento dell’artista, individuabile già dalla prima nota. Con la collaborazione di una delle cantanti più famose del settore, Boa, IDEA riassume in pochi minuti la crescita artistica di un ragazzo in attivo da dodici anni. Infatti gli SHINee si aggiudicano la nomina di uno dei gruppi non solo più importanti ma anche più longevi in termini di carriera. Il loro lavoro, i loro dodici anni di musica, hanno ispirato svariati rookies e artisti emergenti nel mondo del kpop. Idols come Haechan degli NCT, Taehyun dei TXT, Hoshi dei Seventeen devono la loro ispirazione musicale proprio a loro. Parliamo di un gruppo, infatti, con abilità musicali poliedriche; con una discografia colma di innovazioni e continue ricerche, gli SHINee sicuramente mantengono alto il loro nome con precisione, dedizione al loro lavoro e alla loro passione e ammirevole professionalità. 

La bellezza di questo album, Never Gonna Dance Again: Act 2, si percepisce nell’ascolto integro, dalla prima all’ultima traccia: partendo da IDEA e finendo con Identity, Taemin presenta un lavoro oserei dire completo: ogni brano si differenzia dall’altro per minuziose ricerche di stili che si incastrino bene uno nell’altro. IDEA, la title, è una traccia dance-pop, costruita su due lati in contrasto: una sezione melodica contro una base ritmica graffiante e intensa. Heaven, una delle canzoni più attese a causa di un’anticipazione al concerto “T1001101”, è una canzone pop con un sound imponente e travolgente, in grado di trascinare l’ascolto fino all’ultimo suono col fiato sospeso; ogni parte di questa canzone potrebbe far venire i brividi lungo la schiena per la sua bellezza! Think Of You (di cui l’artista ha rivelato la dedica nei confronti dei suoi amati fan) e Be Your Enemy (in collaborazione con il membro delle Red Velvet, Wendy), rivelano la dolce e sottile tecnica vocale del cantante, in uno stile electro-pop ben curato e attento ai dettagli. Pansy è forse una delle canzoni più commentate dai fan. Composta dallo stesso Taemin, rivela dietro di sé una coincidenza che ha fatto sorridere tutti coloro che conoscono gli SHINee: definita in italiano “viola del pensiero”, Pansy simbolizza l’amore o l’ammirazione di una persona nei confronti di un’altra e proprio il colore tipico di questo fiore è il viola, uno dei suoi colori preferiti. Ma ciò che rende questo simbolo ancora più bello è la nascita del fiore: il 25 maggio, che riporta proprio alla data di debutto del gruppo di cui fa parte Taemin! Ci piace pensare, e sicuramente un po’ di verità c’è in questa dolce coincidenza, che questa canzone sia stata dedicata da lui personalmente ai suoi compagni, nonché grandi amici. 

In conclusione Never Gonna Dance Again: Act 2 è un album che merita un occhio di riguardo. L’ascolto di questo lavoro potrebbe essere paragonato ad un viaggio in nave: si sale e si scende di intensità e ritmo, ogni brano incarna in sé messaggi e particolari musicali che fanno affiorare il grande talento e l’ammirevole bravura di un ragazzo che aveva debuttato a soli 14 anni e che oggi, a 27 anni, si dimostra uno dei migliori artisti sulla scena.