Mister Bryan Ferry arriva al Medimex, in esclusiva nazionale

Scritto da il 13 Aprile 2019

Arriva sabato 13 aprile a Foggia una delle leggende del pop -rock britannico: Bryan Ferry.
L’attesissimo live in Puglia – evento organizzato nell’ambito dell’edizione Spring del Medimex, International Festival & Music Conference – è, infatti, l’unica data italiana del tour mondiale con cui lo stilosissimo cantautore inglese, sta promuovendo Bitter-Sweet, il disco uscito lo scorso 30 novembre, in cui reinterpreta ( e ripercorre) in chiave jazz, alcuni dei successi della sua carriera.

Il settantaquattrenne frontman dei Roxy Music – riunitisi a fine marzo in occasione dell’inserimento della storica band nella Rock and Roll Hall of Fame –  quindi, dopo il concerto di Renzo Arbore e friends riporta le sonorità jazz sul palco di piazza Cavour, per il live gratuito che avrà inizio alle ore 22.00.

Ad accompagnarlo la sua orchestra: Christian Gulino (tastiere e direzione), Jorja CHalmers (sax e tastiere), Chris Spedding (chitarre), Luke Bullen (batteria e percussioni), Jerry Meehan (basso), Marina Moore (violino), Bobbie Gordon e Hannah Khemoh (cori).

L’opening act del concerto vede alle ore 20.30 sul palco foggiano la band salentina Le Scimmie sulla Luna (Cristiano Metrangolo, chitarra; Stefano Greco, basso;  Jory Stifani, chitarre e sintetizzatori; Luca Greco, batteria), che con l’album d’esordio “Terra!” e a seguire, alle ore 21.15, i baresi Stain (Francesco Lagioia, voce; Michele Tangorra, chitarra; Dario Ladisa, basso; n.i.c.h.o., batteria, backing vocals), progetto alternative rock venato di varie sfumature musicali che ha debuttato con l’album “Zeus”.

I live di piazza Cavour saranno preceduti, inoltre, da un altro concerto a ingresso libero in programma alle ore 19.30 al Conservatorio Umberto Giordano, dove l’Orchestra Sinfonica Young del Conservatorio sarà protagonista di una serata intitolata The Beatles and more. La formazione, diretta da Rocco Cianciotta, renderà omaggio ai quattro baronetti con un medley di musiche dei Beatles, cui è dedicata l’edizione Spring del Medimex, e temi tratti da celebri musical e colonne sonore, con gli arrangiamenti firmati da Vincenzo Celozzi.

l’unica data italiana del tour mondiale con cui l’artista sta promuovendo Bitter-Sweet, il disco uscito il 30 novembre scorso è uno dei cantautori più iconici e innovativi della musica pop, dotato di una voce di una brillatezza e eleganza mozzafiato. Risale alla fine degli anni ’60, durante gli anni di studio presso l’Accademia delle Belle Arti, il suo incontro con il fondatore della Pop Art britannica, Richard Hamilton, che avrebbe poi ispirato e influenzato il suo modo di intendere l’arte.

Grazie ad una borsa di studio del Royal College of Art, Bryan Ferry si trasferisce a Londra dove scrive le canzoni che sarebbero poi diventate il primo album dei Roxy Music. Egli “recluta” gli altri elementi del gruppo di cui cura ogni dettaglio, dall’immagine, agli abiti di scena, alle copertine dei dischi,

ra jazz, la ‘Bryan Ferry Orchestra’ per un album strumentale. Dopo aver ascoltato ‘The Jazz Age’, Baz Luhrmann ha chiesto a Bryan Ferry di registrare la musica anni ’20 per il suo remake del film ‘Il Grande Gatsby’.

N

Il 2016 è stato un anno un anno di gran lavoro per Bryan Ferry che lo ha visto sui palchi di un grande tour mondiale e imprgnato nell’uscita del suo primo album live da solista. Registrato durante l’Avonmore Tour del 2015, il ‘Bryan Ferry Live 2015’, l’album contiene tutti i brani suonati durante i concerti del suo tour mondiale, dai brani del suo ultimo album di successo, Avonmore, agli ormai classici successi del passato di Bryan Ferry e dei Roxy Music. Per questo evento il Medimex riserverà alle persone con disabilità ed ai loro accompagnatori un numero di posti adeguato, ma necessariamente limitato, da cui si potrà fruire adeguatamente degli spettaco


[non ci sono stazioni radio in archivio]