Tokio Tour a Foggia: unica tappa in Puglia per il live di Cimini

Written by on 5 Novembre 2018

Ancora Meglio è il titolo del nuovo album di Federico Cimini, pubblicato lo scorso marzo dalla Garrincha Dischi, lanciatissima label bolognese che – dallo stato Sociale agli Ex-Otago – produce gran parte dell’élite del nuovo cantautorato indie Made in Italy.
Il sesto progetto discografico del trentenne cantautore cosentino, ma bolognese d’adozione e vissuto artistico, che inizierà a  girare sui migliori palchi del Paese al ritmo serrato del “Tokyo Tour”, che inizia il prossimo venerdì 9 novembre all’Alibi club di Foggia.

Dopo l’entusiasmante disco d’esordio – “L’importanza di Chiamarsi Michele” del 2013 ( anticipato da due EP) – Cimini è stato proiettato a pieno titolo tra “i 10” nomi più cool dell’“Indie 4.0” nazionale, riuscendo a mantenere una costante attenzione della critica e un progressivo apprezzamento del pubblico, grazie a belle canzoni, spesso ironiche e iconiche ( es. La Legge di Murphy) e una personalità che rinuncia a certa “esuberanza snob d’ordinanza” – molto diffusa nell’ambiente – per proporsi con una semplice autenticità d’approccio, che è poi anche un po’ la cifra stilistica della sua musica.

Infatti, con questo terzo album – con cui ha sperimentato la sottrazione del suo nome per moltiplicare le collaborazioni importanti ( Calcutta, Brunori sas, ecc) – propone un pop d’autore con testi piacevolmente immediati, in cui gioca con disinvoltura con l’assonanza e la metrica delle parole, strutturati su una partitura sonora che non teme di concedersi ai riff orecchiabili, ai coretti e ad un elegante respiro romantico. E se ci scappa anche la rima baciata, ci sta benissimo: è chiarissimo che Cimini non ha la smania di stupire e compiacere. Come sottolinea in “Fare tardi” – tra le 9 song della tracklist di “Ancora meglio”: “I pregiudizi fanno male quasi quanto le etichette musicali”.

Concerto consigliato a chi se ne frega dell’etichette 😉

La Legge Di Murphy