Brunori a teatro: canzoni e monologhi sull’incertezza 

Written by on 13 novembre 2017

Si aprirà a Trento il 3 Febbraio e si chiuderà a Firenze il 29 maggio, il secondo tour nei teatri dell’ormai Re indiscusso della scena cantautorale italiana, Dario Brunori e la sua SAS. Che cosa ci sarà di diverso in questo spettacolo? Ancora non lo sappiamo. In realtà, anche lui, pare ancora non lo sappia. Infatti, l’unico video pubblicitario di questa serie di eventi che si terranno in tutti i teatri d’Italia, pubblicato sulla sua pagina ufficiale Facebook, è un video molto divertente ed autoironico in cui il cantautore ci confessa di non aver ancora scritto lo spettacolo, ma ci invita comunque ad acquistare i biglietti. Divertente, certo, ma non vi nascondiamo che, conoscendo un po’ il nostro Darione, ci sono buone probabilità che lo spettacolo non lo abbia ancora scritto davvero.
Per quanto riguarda la Puglia, l’unica, imperdibile data è quella del 18 Marzo al Teatro Petruzzelli di Bari. Perché dico imperdibile? Beh, l’ultima volta che Brunori è stato nei teatri era il 2015, all’indomani del suo terzo album in studio “Il cammino di Santiago in taxi”. Oggi, a soli due anni, “A casa tutto bene” dimostra uno slancio di maturità musicale ed autoriale, ma anche introspettiva, davvero notevole, che ha portato il cantautore calabrese a raggiungere le vette delle classifiche nazionali con singoli come “La Verità”, a calcare palchi importanti, come il 1 Maggio a Roma (in cui è stato protagonista assoluto), a girare documentari, ad essere chiamato come ospite nelle più importanti trasmissioni radiofoniche e televisive.
Insomma, la differenza si sente. Ne è passata di acqua sotto ai ponti, rispetto a quando macinai qualche chilometro in macchina per assistere ad un concerto gratuito in piazza, a Vasto marina, in cui ero l’unica a cantare a squarciagola tutte le canzoni a memoria.
Dario è un pezzo di cuore e Radio NOVA IONS 97 lo segue attentamente, insieme a tutti voi, invitandovi a non perdere lo spettacolo di Bari, in uno scenario unico come il Teatro Petruzzelli. Insomma, noi ci saremo. E voi?